disciplina dello sportello unico per le attività produttive (S.U.A.P.)

E’ entrata in vigore il 30 settembre 2011, la seconda parte del “ REGOLAMENTO PER LA SEMPLIFICAZIONE ED IL RIORDINO DELLA DISCIPLINA SULLO SPORTELLO UNICO PER LE ATTIVITÀ PRODUTTIVE “, approvato con decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160, e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 229 del 30 settembre 2010, Supplemento n. 227/L.

Tale seconda parte è relativa all’attivazione del procedimento unico ordinario, previsto dal citato d.P.R., per le attività economiche, finalizzato all’ottenimento di un provvedimento finale.

Il Regolamento rinnova la disciplina dello Sportello Unico per le Attività Produttive, individuato come unico punto di riferimento per tutti i procedimenti che abbiano ad oggetto l’esercizio di attività produttive, di prestazione di servizi, e quelli relativi alle azioni di localizzazione, realizzazione, trasformazione, ristrutturazione, riconversione, ampliamento o trasferimento, nonché cessazione o riattivazione delle suddette attività.

È previsto che al richiedente sia assicurata una risposta telematica unica e tempestiva, in luogo degli altri uffici comunali e di tutte le amministrazioni pubbliche comunque coinvolte nel procedimento, ivi comprese quelle preposte alla tutela ambientale, paesaggistico-territoriale, del patrimonio storico-artistico o alla tutela della salute e della pubblica incolumità.

In ottemperanza alla nuova normativa statale, che impone una riforma e un cambiamento radicale nelle procedure, il Comune di Campodarsego ha aderito in forma associata allo Sportello Unico per le Attività Produttive (S.U.A.P), costituito presso la Federazione dei Comuni del Camposampierese.

Già dal 29 marzo 2011, data di entrata in vigore della prima parte del d.P.R. n. 160, “ procedimento automatizzato “, vanno presentate esclusivamente con modalità telematica (posta elettronica certificata e firma digitale), allo S.U.A.P della Federazione dei Comuni del Camposampierese:

  • le pratiche amministrative per l’esercizio dell’attività produttive o di prestazioni di servizi, soggette a Segnalazione Certificata di Inizio Attività (S.C.I.A.), ovvero l’avvio attività, il trasferimento, il sub ingresso, la cessazione ecc.;
  • le pratiche edilizie autocertificate afferenti ad interventi edilizi, pertinenti ad edifici con attività produttive di beni o di prestazioni di servizi esistenti o da insediare.

Dal 30 settembre 2011, quindi, data di attivazione del procedimento unico “ordinario“, vanno presentate esclusivamente con modalità telematica (posta elettronica certificata e firma digitale) allo S.U.A.P della Federazione dei Comuni del Camposampierese, anche le pratiche relative all’ottenimento di un provvedimento finale.

Di seguito si riporta in tabella A, un elenco provvisorio dei vari procedimenti, distinti in procedimento automatizzato, riferito ai procedimenti autocertificati, e procedimento unico ordinario, riferito ai procedimenti che sfociano in un provvedimento espresso, nelle materie elencate.

TABELLA A

INTERVENTI - PROCEDIMENTI PROCEDIMENTO AUTOMATIZZATO PROCEDIMENTO ORDINARIO
IN MATERIA EDILIZIA
Permesso di costruire, permesso di costruire a sanatoria X
Comunicazione di inizio lavori X
Comunicazione di fine lavori X
Attestazione di conformità e agibilità da parte del direttore lavori X
Certificato di agibilità X
Denuncia di inizio attività X
Segnalazione certificata di inizio attività X
Provvedimento di sanatoria edilizia ( articolo 37, comma 4, decreto del Presidente della Repubblica 06-6-2001, n. 380 ) X
Comunicazione di inizio attività di edilizia libera X
Comunicazione di inizio attività di edilizia libera asseverata X
Segnalazione certificata di inizio attività in materia di prevenzione incendi (articolo 4 del decreto del Presidente della Repubblica 01-08-2011, n. 151) X
Certificato di collaudo X
Parere preliminare per intervento edilizio X
Provvedimento unico, ai sensi dell’articolo 8, del decreto del Presidente della Repubblica 07-09-2010, n. 160 (localizzazione, realizzazione, ampliamento, ristrutturazione, cessazione, riconversione, riattivazione, trasferimento, di attività produttive, commerciali e agricole, in variante allo strumento urbanistico generale) X
Dichiarazione di conformità degli impianti (articolo 7 del decreto ministeriale 22-01-2008, n. 37) X
Comunicazione di messa in esercizio di ascensori. montacarichi e piattaforme elevatrici (articolo 12, decreto del Presidente della Repubblica 30-4-1999, n. 166 e successive modificazioni) X
IN MATERIA PAESAGGISTICA
Autorizzazione paesaggistica in forma semplificata, per interventi edilizi ricadenti in area soggetta a vincolo paesaggistico (articolo 142 del decreto legislativo 22-01-2004, n. 42 e successive modificazioni, decreto del Presidente della Repubblica n. 139 ) X
Autorizzazione paesaggistica in forma ordinaria, anche a sanatoria ( per interventi edilizi ricadenti in area soggetta a vincolo paesaggistico, articolo 142 del decreto legislativo 22-01-2004, n. 42, e successive modificazioni ) X
IN MATERIA AMBIENTALE
Autorizzazione Integrata ambientale ( A.I.A ) X
Autorizzazione alle emissioni in atmosfera X
Adesione all’autorizzazione di carattere generale: attività in deroga. ( articolo 272 decreto legislativo 03-4-2006, n.152 ) X
Autorizzazione per lo scarico o modifica, delle acque reflue domestiche o assimilate X
Autorizzazione per lo scarico o modifica, delle acque reflue industriali ( articolo 124 decreto legislativo 03-4-2006, n. 152 ) X
Presentazione dei Modelli 2, 3, 4, in materia di terre e rocce da scavo ( delibera della Giunta Regionale del Veneto n. 2424 dell’8 agosto 2008 ) X
Autorizzazione attivazione macchine e lavori rumorosi, in cantieri in deroga agli orari fissati dal Regolamento Comunale delle Attività Rumorose X
IN MATERIA DI CODICE DELLA STRADA
Autorizzazione, rinnovo autorizzazione per installazione e modifica di mezzi pubblicitari X
Autorizzazione, per installazione di segnali stradali di indicazione industriale e commerciale (articolo 134 del Regolamento di Esecuzione ed Attuazione del Nuovo Codice della Strada, decreto del Presidente della Repubblica 16-12-1992, n. 495) X
Autorizzazione occupazione, attraversamento sede stradale X
Autorizzazione apertura o modifica di accesso carraio X
Autorizzazione trasporti eccezionali X
Autorizzazione al transito di veicoli pesanti, in deroga a ordinanze di divieto di transito X
IN MATERIA DI IMPIANTI PER TELECOMUNICAZIONI
Autorizzazione di installazione/modifica impianti per telefonia mobile, o altre telecomunicazioni, con potenza superiore a 20 W X
Denuncia di inizio Attività per installazione/modifica impianti per telefonia mobile, o altre telecomunicazioni, con potenza inferiore o uguale a 20 W X

Per i procedimenti interessanti edifici o aree nei quali non è presente un’attività produttiva di beni o di prestazione di servizi, né è definita una pari attività da insediare, le istanze vanno presentate agli Enti preposti secondo le normali procedure.

ESCLUSIONI

Sono esclusi dall'ambito di applicazione del “ Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive “:

  • gli impianti e le infrastrutture energetiche;
  • le attività connesse all'impiego di sorgenti di radiazioni ionizzanti e di materie radioattive, gli impianti nucleari e di smaltimento di rifiuti radioattivi;
  • le attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi;
  • le infrastrutture strategiche e gli insediamenti produttivi di cui agli articoli 161 e seguenti del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, “ Codice dei contratti pubblici di lavori, servizi e forniture .... “.

Sono esclusi dall'ambito di applicazione dell’articolo 8, del “ Regolamento per la semplificazione ed il riordino della disciplina sullo sportello unico per le attività produttive, che disciplina i procedimenti per addivenire a varianti allo strumento urbanistico generale:

  • le procedure afferenti alle medie e grandi strutture di vendita di cui agli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 114, o articoli 14 e 15 della legge regionale 13 agosto 2004, n .15 e successive modificazioni.

Il Comune di Campodarsego non potrà più ricevere le pratiche afferenti agli interventi e procedimenti, di cui alla tabella A, presentate in forma cartacea o telematica, per posta o per telefax. In caso di presentazione la pratica viene considerata irricevibile.

Per i procedimenti da avviare, dal 30 settembre 2011, afferenti a pratiche già avviate presso il Comune di Campodarsego, prima della predetta data, e non concluse, le istanze vanno presentate al Comune stesso (esempio: domande di permesso di costruire o denunce di inizio attività o segnalazioni certificate di inizio attività, per varianti in corso ‘opera o varianti a sanatoria; domande di agibilità, ecc.).

Nella prima fase di avviamento dello S.U.A.P della Federazione dei Comuni del Camposampierese, si deve fare riferimento alla modulistica predisposta dal Comune di Campodarsego. Allo scopo è in corso di aggiornamento la modulistica stessa.

Per ulteriori approfondimenti si può consultare il sito: www.unionecamposampierese.it, seguendo il percorso: uffici e servizi- sportello unico attività produttive;

RIFERIMENTO NORMATIVO

Testo del decreto del Presidente della Repubblica 7 settembre 2010, n. 160

CIRCOLARI DI RIFERIMENTO

Circolare del 02 novembre 2011: Il nuovo sportello Unico per le attività produttive. Procedimento telematico

Calendario Eventi
<< Luglio 2020 >>
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Immagine

Immagine

Immagine

EVENTI

Immagine

Immagine

Immagine

SERVIZI

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

guida_servizi_persona

Immagine

Immagine

Immagine

regione_del_veneto provincia_di_padova

Immagine Immagine