Richiesta attestazione di regolarità di soggiorno

Il decreto succitato regola l’iscrizione anagrafica e il conseguente rilascio di attestazioni di regolarità di soggiorno per i cittadini comunitari e per i loro famigliari da parte dei Comuni italiani a partire dal 11/04/2007.
L’attestazione di regolarità di soggiorno sostituisce il permesso di soggiorno rilasciato dalla Questura e viene rilasciata:

  • ai cittadini comunitari che richiedono la residenza senza possedere un titolo di soggiorno rilasciato dalla Questura o da altro Comune italiano
  • ai cittadini comunitari che richiedono la residenza possedendo un titolo di soggiorno valido o già scaduto e rilasciato dalla Questura
  • ai cittadini comunitari che richiedono la residenza possedendo un titolo di soggiorno rilasciato da un altro Comune italiano
  • ai cittadini comunitari già residenti in possesso di un titolo di soggiorno valido o già scaduto rilasciato dalla Questura

L’Attestazione di regolarità di soggiorno è personale e non ha scadenza anche se la sua validità è subordinata alla permanenza dei requisiti necessari per poterla ottenere

NORMATIVA DI RIFERIMENTO

Decreto Legislativo n° 30 del 06/02/2007 e ss. mm.

DOCUMENTI NECESSARI

All'Ufficio Anagrafe devono essere presentati gli ORIGINALI più le fotocopie:

  • del passaporto
  • della carta di identità valida per l’espatrio rilasciata dall'autorità nazionale

Per il cittadino comunitario lavoratore subordinato:

  • contratto di lavoro (in originale)
  • busta paga
  • per lavoratore domestico copia dei versamenti INPS
  • comunicazione al Centro per l’impiego (modello C/AS)

Per il cittadino comunitario lavoratore autonomo in Italia:

  • prova dell'attività autonoma (Certificato di iscrizione Camera di Commercio)

Per il cittadino comunitario studente:

  • certificato di iscrizione presso la scuola o istituto
  • risorse economiche sufficienti a non gravare sul sistema di assistenza pubblica:
  • fonte del reddito dichiarato
  • polizza di assicurazione sanitaria che copre tutti i rischi

Per il cittadino comunitario con nessuna attività lavorativa o di studio o di formazione professionale:

  • risorse economiche sufficienti a non gravare sul sistema di assistenza pubblica:
  • fonte del reddito dichiarato
  • polizza di assicurazione sanitaria che copre tutti i rischi

Per il familiare comunitario che accompagna o raggiunge un cittadino comunitario legalmente soggiornante (lavoratore dipendente / autonomo / studente / altro) e cioè:

  • coniuge
  • discendenti diretti di età inferiore a 21 anni o a carico e quelli del coniuge
  • ascendenti diretti a carico e quelli del coniuge
  • documenti
  • passaporto
  • carta di identità valida per l’espatrio rilasciata dalla sua autorità nazionale
  • atti prescritti dall’art. 14 del D.P.R. 223/89 documentazione in originale, tradotta e legalizzata (o con apostille)


se a carico di comunitario legalmente soggiornante senza nessuna attività lavorativa o di studio:

  • risorse economiche sufficienti a non gravare sul sistema di assistenza pubblica:
  • fonte del reddito dichiarato
  • polizza di assicurazione sanitaria che copre tutti i rischi del familiare

REQUISITI

Chi presenta la domanda in bollo deve essere maggiorenne.

CHI DEVE RICHIEDERLA

Tutti i cittadini comunitari che soggiornano in Italia da più di 3 mesi privi di titolo di soggiorno valido.

Costi

La domanda e la relativa attestazione è soggetta all’imposta di bollo

Tempi

L’attestazione di regolarità di soggiorno deve essere rilasciata entro 90 giorni dalla richiesta.

STAMPATI UTILI

Domanda di regolarità di soggiorno per i cittadini dell’ U.E.

INFORMAZIONI

Ufficio competente: Anagrafe

Calendario Eventi
<< Ottobre 2018 >>
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Immagine

Immagine

Immagine

EVENTI

Immagine

Immagine

Immagine

SERVIZI

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

regione_del_veneto provincia_di_padova

Immagine Immagine